Il piano sviluppato in collaborazione con il Comune, Flaminia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna prevede il potenziamento del polo scientifico-didattico di Scienze Ambientali con la realizzazione di un nuovo edificio destinato ad aule, biblioteca e laboratori didattici i cui lavori sono stati affidati a fine 2020.

Una seconda linea di azione riguarda l'ottimizzazione dell’attuale insediamento universitario che insiste all’interno del centro storico e il miglioramento dei servizi agli studenti. In questo quadro si inscrive la valorizzazione dell’attuale sede di Giurisprudenza presso l’ex seminario di via Oberdan, l’ampliamento e rifunzionalizzazione di una porzione di edificio della sede ex asili, oltre agli accordi con gli Enti locali per favorire la creazione di nuovi servizi per gli studenti, quali palestre e sale studio, da realizzarsi nel contesto cittadino anche in considerazione della realizzazione di uno studentato in zona stazione, che ha come soggetto attuatore l’ente di sostegno Flaminia.

Una terza linea di azione riguarda il potenziamento del Tecnopolo attraverso la creazione di un Centro di Ricerca a Marina di Ravenna, in partenariato con il Comune di Ravenna, la Regione e la Fondazione Flaminia.

 

Campus Ravenna

RIFERIMENTI AL PIANO STRATEGICO

  • O.1.4 - Potenziare le infrastrutture a supporto della ricerca
  • O.3.3 - Migliorare la qualità della didattica anche attraverso metodologie innovative e la formazione dei docenti
  • O.5.1 - Potenziare i servizi finalizzati a garantire le migliori condizioni di studio e di vita degli studenti

RIFERIMENTI AGLI OBIETTIVI ONU