L’area urbana di Filippo Re è oggetto di un progetto di riqualificazione e riorganizzazione logistica finalizzato a un potenziamento delle strutture dedicate alla didattica e ai servizi, tra cui un nuovo polo per l'infanzia. Il progetto prevede la riqualificazione integrale del parco e della viabilità interna con l’adozione di un arredo urbano riconoscibile e caratterizzante della comunità universitaria, con la demolizione di tutte le serre incongrue e dell’edificio del civico 10, per far posto a un nuovo insediamento edilizio con uno studentato di circa 100 posti, aule, sale studio e laboratori dedicati. È di prossima indizione la gara per la costruzione dell’asilo mentre le fatiscenti serre sono oramai già state demolite completamente liberando una buona parte dell’area. Infine, è stata condotta una campagna di crowd-funding che ha dato avvio al progetto di riqualificazione dell’Orto Botanico.

Nel complesso di viale Berti Pichat è stato sottoscritto un accordo di collaborazione con gli enti ministeriali più rappresentativi della Fisica nazionale. Nel 2021, alla fine dei lavori di adeguamento del complesso, dovrebbe quindi installarsi anche l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) mentre il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC) e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN-CNAF) hanno già trovato casa nell’edificio avviando la promozione di una forte sinergia con il Dipartimento di Fisica e Astronomia e la creazione di un grande polo di Geofisica.

Infine è prevista la riqualificazione del plesso di Via San Donato 19/2 (ex Bondoniana) dove si intende realizzare un hub per imprenditorialità e innovazione a sevizio di studenti e ricercatori.

 

Gallery Filippo Re

RIFERIMENTI AL PIANO STRATEGICO

  • O.1.4 - Potenziare le infrastrutture a supporto della ricerca
  • O.3.3 - Migliorare la qualità della didattica anche attraverso metodologie innovative e la formazione dei docenti
  • O.5.1 - Potenziare i servizi finalizzati a garantire le migliori condizioni di studio e di vita degli studenti

RIFERIMENTI AGLI OBIETTIVI ONU