L'allestimento di nuovi spazi nell'area Belmeloro e il riordino delle attività nella sede del Rettorato consentiranno ai Musei universitari di riorganizzarsi ed espandersi secondo un nuovo piano espositivo. Il restauro della storica sede di via Selmi rafforzerà l'originaria vocazione museale, assecondando un progetto di valorizzazione innovativo, rivolto anche alla cittadinanza, alle scuole, ai turisti. L’accorpamento di Archivio Storico e Biblioteca Universitaria di Bologna (BUB) permetterà l'integrazione unitaria del complesso di via Zamboni 33-35 che si qualificherà come grande piattaforma patrimoniale-culturale sotto il profilo dei beni conservati, dei servizi e delle professionalità.
I lavori di consolidamento statico restituiranno la Torre della Specola al suo originario splendore, anche in virtù di un sistema di illuminazione esterna che la valorizzerà come monumento cittadino e non solo come sede museale.

Il Sistema Museale, parallelamente a queste iniziative, dovrà sviluppare un'organizzazione dei beni, del personale e dei servizi in linea con le indicazioni del Codice dei Beni culturali e della Convenzione europea di Faro.

RIFERIMENTI AL PIANO STRATEGICO

  • O.7.1 - Qualificare e potenziare le attività di collegamento con istituzioni museali e di promozione della cultura pubbliche e private, nei diversi ambiti disciplinari (beni culturali, bio-antropologici, tecnico-scientifici, performativi, etc.)

RIFERIMENTI AGLI OBIETTIVI ONU