L’area urbana di Filippo Re comprende funzioni e dotazioni corrispondenti alle esigenze didattiche e di ricerca di quattro Dipartimenti (Fisica e Astronomia, Scienze dell'Educazione «Giovanni Maria Bertin», Lingue letterature e culture moderne, Psicologia) ed è oggetto di un progetto di riqualificazione e riorganizzazione logistica finalizzato a un potenziamento delle strutture dedicate alla didattica e ai servizi, tra cui un nuovo polo per l'infanzia. Il progetto prevede la riqualificazione integrale del parco e della viabilità interna con l’adozione di un arredo urbano riconoscibile e caratterizzante della comunità universitaria, con la demolizione di tutte le serre incongrue e dell’edificio del civico 10, per far posto a un nuovo insediamento edilizio con uno studentato di circa 100 posti, aule, sale studio e laboratori dedicati. E' inoltre prevista la creazione di una biblioteca centralizzata.

Gli edifici che si affacciano su via Irnerio, e che si renderanno disponibili a seguito dei trasferimenti delle attuali attività verso nuovi Plessi, saranno utilizzati per trovare un'adeguata sistemazione al Dipartimento di Lingue, letterature e culture moderne (LILEC).

E', infine, allo studio un'ipotesi di convenzione con l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC) nonché l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN-CNAF) per la condivisione degli spazi che si libereranno a seguito del trasferimento di Astronomia al Navile, con l'obiettivo di promuovere una forte sinergia con il Dipartimento di Fisica e Astronomia e realizzare un grande polo di Geofisica.

 

Gallery Filippo Re

RIFERIMENTI AL PIANO STRATEGICO

  • O.1.4 - Potenziare le infrastrutture a supporto della ricerca
  • O.3.3 - Migliorare la qualità della didattica anche attraverso metodologie innovative e la formazione dei docenti
  • O.5.1 - Potenziare i servizi finalizzati a garantire le migliori condizioni di studio e di vita degli studenti

RIFERIMENTI AGLI OBIETTIVI ONU